fbpx

Cosa facciamo

Facciamo più che mettere le migliori assicurazione Animali domestici a confronto.

Aiutiamo Te, ed il Tuo peloso, ad individuare la giusta protezione dagli eventi che, quotidianamente, si possono verificare:

  • un morso ad un altro cane;
  • è scappato a Tuo figlio, o all’amico a cui lo avevi affidato per una passeggiata, e saltando su un passante lo ha fatto cadere;
  • un intervento chirurgico dovuto ad un infortunio o ad una malattia.
Assicurazione cani online per chi ami

Scegli come prenderTi cura del Tuo Amico a 4 Zampe!

Scegli come proteggere al meglio il Tuo Amico a 4 Zampe.

  • Ti basta solo una tutela per la Responsabilità Civile da danni arrecati a Terzi (RCT)?
  • Ti serve una polizza per il rimorso delle Spese Veterinarie per gli Interventi da Infortunio o Malattia?
  • O hai bisogno di entrambe le soluzioni?
Polizza Cane Gatto RCT

Responsabilità Civile Terzi (RCT)

Risponde dei danni arrecati a cose, persone o animali (es. morso ad altro cane, danni ad un passante, ecc.).

Polizza Cane Gatto VET

Spese Veterinarie

Rimborsa le spese sostenute per intervento chirurgico dovuto ad infortunio o malattia.

Polizza Cane Gatto RCT+VET

Rct + Veterinarie

Riunisce, in un unico contratto, le garanzie di una polizza RCT e di una polizza Spese Veterinarie

AssiPetCARE

AssiPetCARE

Avrai accesso ad una serie di servizi aggiuntivi e potrai acquistarlo anche singolarmente se hai già una Tua assicurazione

Perché assicurarsi?

Per affrontare serenamente una spesa veterinaria da intervento chirurgico!
Per essere tutelato da eventuali richieste di risarcimento!
Per proteggere il Tuo patrimonio se il Tuo Amico morde un altro cane o ferisce una persona!
Perché doversi preoccupare quando basta un Preventivo?…
E’ GRATUITO! E’ Semplice! E’ Veloce!

FAQs

SI. Per le assicurazioni diverse dalla RC Auto è ancora necessario comunicare la disdetta. Per i tempi (quanti giorni prima della scadenza) e per le modalità (fax, email o raccomandata) è sempre consigliabile leggere quanto riportato nel set informativo.​

SI.  La registrazione dei cani nell’anagrafe regionale degli animali domestici e d’affezione è un atto obbligatorio stabilito dalla legge n°281 del 1991 (Legge quadro in materia di animali d’affezione e prevenzione del randagismo).
Concetto contenuto anche nell’Ordinanza 6 agosto 2008 (“ordinanza recante misure urgenti per l’identificazione e la registrazione della popolazione canina”), poi prorogata con Ordinanza del 21 luglio 2010, con la quale il Ministero del Lavoro ha reso obbligatoria l’identificazione e la registrazione dei cani, nel secondo mese di vita, mediante l’applicazione di un apposito microchip.

NO. In linea di principio l’assicurazione per gli animali domestici non è un obbligo.
Giova comunque ricordare quanto disposto dall’art. 2052 del c.c.: “Il proprietario di un animale o chi se ne serve per il tempo in cui lo ha in uso, è responsabile dei danni cagionati dall’animale, sia che fosse sotto la sua custodi, sia che fosse smarrito o fuggito, salvo che provi il caso fortuito”.
Esiste quindi una presunzione di responsabilità assoluta nei confronto del proprietario, o di chi ha la custodia dell’animale (quindi anche chi porta a spasso il cane), per i danni o le lesioni provocati dal proprio Amico peloso. Responsabilità che prevede, come unica esimente, la prova del caso fortuito.
Fino al 2009 il Ministero della Sanità aveva stilato una “lista nera”; un elenco dei cani pericolosi per cui era obbligatorio stipulare una polizza assicurativa. Oggi, in forza dell’art. 3 comma 4 dell’Ordinanza emanata dal Ministero della Salute il 6 agosto 2013, gli unici a dover obbligatoriamente sottoscrivere un’assicurazione per animali domestici, sono i proprietari dei cani inseriti nel cosiddetto “Registro dei cani dichiarati a rischio elevato di aggressività”, compilato ed aggiornato a cura dei servizi veterinari.

In conclusione, quindi, l’obbligo di stipulare un’assicurazione per il proprio Animale domestico ricade sui proprietari di quei cani considerati, dal servizio veterinario, ad elevato rischio di aggressività.

NO. La famosa lista delle razze ritenute a rischio di aggressività, era stata introdotta dall’Ordinanza del 12 Dicembre 2006 – Tutela dell’incolumità pubblica dall’aggressione di cani a firma dell’allora Ministro Livia Turco.
L’Ordinanza riportava, in allegato, un elenco di ben 17 razze ritenute ad elevato rischio di aggressività.
Per i proprietari, o i detentori, di un cane la cui razza veniva richiamata nel suddetto allegato, vi era l’obbligo di stipulare una polizza di assicurazione di responsabilità civile per danni contro terzi causati dal proprio cane (art. 3, comma 1).
Nel 2009, alla scadenza della sua validità, l’Ordinanza del 2006 viene sostituita dalla nuova Ordinanza del 3 Marzo 2009.
Questa nuova norma, che ricalca quasi fedelmente la precedente ordinanza, si distingue dalla precedente per il fatto che, la “lista nera” delle razze ritenute pericolose, non è più presente.

Per approfondimenti invitiamo a leggere l’articolo “Lista “cani pericolosi” vs “registro dei “cani morsicatori

La garanzia “Rimborso Spese Veterinarie” rimborsa, nel limite del massimale assicurato, le spese veterinarie sostenute in caso di infortunio o malattia.
La condizione di infortunio o malattia deve essere attestata da un Medico Veterinario abilitato.
Tenendo sempre conto delle specificità e delle esclusioni che ciascuna Compagnia può prevedere.

COUPON

Grazie per la tua attenzione!

Inserisci l'email per ricevere la newsletter con i

> COUPON SCONTO < 

Ti terremo aggiornato sulle novità e sulle offerte esclusive